Comunicato stampa 27 aprile 2018

Inizierà martedì 2 maggio, con la proiezione serale del film di Richard Attenborough “IN LOVE AND WAR”, che narra le vicende di un giovane Hemingway sul fronte italiano nel 1918, la nona edizione del VITTORIO VENETO FILM FESTIVAL. La rassegna internazionale di cinema per ragazzi, che anno dopo anno si è imposta come una delle manifestazioni più importanti del genere nel panorama italiano, si concluderà sabato 5 maggio con la cerimonia di premiazione.
La formula rimane la stessa delle precedenti edizioni con i ragazzi della giuria che, oltre a decretare il film vincitore tra quelli in concorso, avranno l’occasione di partecipare ad incontri e workshop con importanti personalità del cinema e della cultura sui variegati aspetti del “fare cinema” oggi.
“Abbiamo avuto non poche difficoltà nella selezione dei film in concorso”, dichiara il direttore artistico del festival Elisa Marchesini, “vista l’altissima qualità raggiunta dalle produzioni indipendenti, sopratutto all’estero, negli ultimi anni”. “Ad ogni modo”, continua Marchesini, “tutti i film sono, come da nostra abitudine, in prima visione nazionale ad eccezione del film italiano “L’ASSOLUTO PRESENTE” di Fabio Martina che è già uscito nelle sale ma che ci era piaciuto talmente tanto che l’abbiamo voluto ugualmente in concorso”.
Il festival, che nelle passate edizioni ha avuto ospiti di assoluto rilievo come Pupi Avati, Vittorio Storaro, Leo Gullotta e Luca Ward, quest’anno avrà l’onore di ospitare Ivano De Matteo, attore e regista tra i più significativi dell’attuale panorama cinematografico italiano che, in questa occasione, riproporrà fuori concorso “I NOSTRI RAGAZZI”, il suo film del 2014 che ha come protagonisti Alessandro Gassmann, Vittoria Mezzogiorno, Luigi Lo Cascio e Barbara Bobulova.
I film in concorso saranno:
“LA BOLA DORADA” di Aitor Aspe (Spagna)
“HOTEL DE GROTEL” di Ineke Houtman (Olanda)
“THE LIBERATION OF SKOPJE” di Rade Šerbedžija e Danilo Šerbedžija (Macedonia)
“PARA’I” di Vinicius Toro (Brasile)
“POESIA & MELODIA” di Flavio Colombini (Brasile)
“HART BEAT” di Hans Somers (Olanda)
“AU PAYS DES MERVEILLES” di Jihane el Bahhar (Marocco)
“SEA TO SHINING SEA” di Maximon Monihan (Stai Uniti)
“L’ASSOLUTO PRESENTE” di Fabio Martina (Italia)

Tutte le proiezioni previste durante il festival saranno libere e gratuite fino ad esaurimento dei posti.