2°Edizione | 2011

La 2°Edizione | 2011

Omaggio al Maestro Mario Monicelli

La 2° edizione del Vittorio Veneto Film Festival sarà dedicata al Maestro Mario Monicelli, regista tra i padri del cinema italiano.

L’immersione nel mondo della cinematografia in questa seconda edizione del Festival, sarà come essere catapultati in un’esperienza che ha dello straordinario, una proiezione in una realtà che ci può e ci deve far pensare. 

Il cinema è una grande macchina capace di far riflettere e insieme sollecitare il modo di pensare collettivo, ed è per questo che è necessario che il cinema si debba conoscerlo, utilizzarlo consapevolmente nelle sue molteplici valenze. 

Avremo un avvicendarsi di grandi personaggi della cinematografia, cineasti, esperti della comunicazione con cui poter ragionare, dialogare, con cui raffrontarsi. Tutto ciò ci permette di dire che il mondo si può cambiare e siete voi che lo cambierete! 

…e allora… Buona visione!

Elisa Marchesini (Direttore generale vvfilmf)

Giuria di Qualità

Importanti registi, attori, addetti ai lavori del mondo dell’arte e della comunicazione visiva:
un percorso a 360 gradi nel mondo del cinema di qualità.

Gli Ospiti

Importanti registi, attori, addetti ai lavori del mondo dell’arte e della comunicazione visiva:
un percorso a 360 gradi nel mondo del cinema di qualità.

SEZIONE DOCUMENTARI premio unicef

in collaborazione con Lago Film Fest

ONE MOMENT IN TIME

Andreas Scheffer / Germania Germany / 2006 / 9'

Un gruppo di bambini in una piscina impara a tuffarsi dal trampolino mentre la voce di un tuffatore ormai adulto racconta la tensione tra paura e grazia. Immagini rarefatte mostrano l’atmosfera sospesa prima del tuffo.

LIL'A

Katharina Sophie Brauer / Germania Germany / 2008 / 11'

“Ballo fino a quando il mio corpo non ne ha abbastanza. Poi sono di nuovo libero”. Così Armando, o meglio Lil’A come lo chiama affettuosamente la madre, racconta la propria immensa passione: la danza. Il suo genere preferito è il crumping e il suo sogno è diventare il più grande coreografo hip hop al mondo.

PETS IN POTS

Simonka de Jong / Paesi Bassi The Netherlands / 2008 / 15'

Chihuahua, pappagalli, topi, conigli, gatti e un cervo: questi e altri gli animali che la tredicenne Marth ha allevato e amato nella sua vita. Alla loro morte, l’unica soluzione per averli ancora con sé è farne una collezione in formalina.

swaying giants

Babette Ellen & Marisa Ruiz / Germania Germany / 2008 / 25'

In Cataluña centinaia di persone si allenano per costruire la più alta e possente torre umana: Laia e Maria, 7 e 9 anni, vogliono essere scelte scalare la torre durante la prossima gara, e per fare questo si esercitano ogni momento.

TWELVE YEARS OLD

Terese Mornvik/Svezia Sweden/2002/9'

Ofelia ha appena compiuto 12 anni, età in bilico tra infanzia e adolescenza Ha una sorella di nome Valda e due genitori separati. Mentre divide le sue settimane tra la casa della madre e quella del padre sogna di diventare una bassista.

ZERO SCALE

Selin Weber & Ramon Königshausen/ Svizzera Switzerland / 2009/13'

Una passione in via d’estinzione? Forse soltanto tra i più piccoli. Un gruppo di ex ragazzini (ma solo da un punto di vista strettamente anagrafico), nel loro club a Brugg, costruisce treni in miniatura in modo del tutto artigianale e con un’attenzione maniacale ai dettagli.

DOCUMENTARI FUORI CONCORSO

LE CITTÀ INVISIBILI DEL VENETO

Mario Chemello / Italia / 2009 / 46'

Liberamente ispirata alle città invisibili di Calvino, la docu-fiction segue due protagonisti, un vecchio maestro e una giovane attrice, impegnati a cercare il senso profondo e le varianti formali di una classica favola vagando tra le città invisibili del Veneto. Questi luoghi sono quelli dove idealmente si esprimono ed attualizzano alcuni tòpoi della cultura popolare: fiabe, filastrocche, racconti infantili e lavoro manuale.

Finzione e il documentario s’intersecano, chiudendo la città dei dotti nelle mura di Montagnana, la città dei bambini che raccontano nelle valli zoldane, la città delle filastrocche nei colli del trevisano e la città dei giochi e del lavoro in un’antica casa padronale del Polesine.

RIPRENDIAMOCI

Francesco Paolucci / Italia / 2009 / 30'

Il terremoto in Abruzzo nel 2009 capovolge la vita di centinaia di persone. Il 6 aprile, per i ragazzi dell’Aquila, inizia un viaggio: dalle macerie ai campi d’accoglienza a Venezia. La Laguna e il suo fascino sembrano il luogo ideale dove cercare e ritrovare il significato della bellezza, per poi ritornare nella propria città e, insieme, ricostruire. In Riprendiamoci i ragazzi sono protagonisti, testimoni e registi di loro stessi.

LA STORIA di SARA

Giuseppe Di Tommaso / Italia / 2009 / 4'

Girato in un quartiere di Roma una ragazza di 20 anni combatte quotidianamente con il suo peso. Obesa dalla nascita cerca una normalità che non riesce a trovare non solo per la sua corporatura ma anche a causa dell’indifferenza della gente.

STORIE DI BULLISMO

Giuseppe Di Tommaso / Italia / 2009 / 8'

Viaggio nella triste realtà del bullismo attraverso il racconto delle vittime, di chi è riuscito a reagire e vincere, ma anche di chi non sopportando più la violenza ha deciso di togliersi la vita.

Aggiungi qui il testo dell'intestazione