Operarea vuole essere un vero e proprio «cantiere» di idee, un centro per la formazione con una nuova e ben delineata continuità educativa e progettuale che consenta ai giovani di potersi esprimere, confrontare, focalizzare le passioni e le propensioni e di predisporsi al cambiamento, con un atteggiamento di cooperazione e collaborazione, nonché con una precisa visione produttiva verso il futuro.

L’Associazione 400 Colpi con il Vittorio Veneto Film Festival da ben sette anni è impegnata nel mondo della cultura giovanile e, con il proprio operato, continua a far fronte alle sempre più impellenti richieste provenienti da tutti qui giovani con cui è venuta in contatto durante le attività svolte durante tutto il corso dell’anno.

Da qui è nata quindi “operarea – area studio del vvfilmf”, un vero e proprio luogo di creatività giovanile che, attraverso l’organizzazione di workshop e laboratori sulla comunicazione visiva e multimediale, e l’organizzazione di eventi, gruppi di lavoro e di ricerca creano sinergie e collaborazioni tra Enti pubblici e privati con gli stessi giovani destinate a durare nel tempo.

È evidente che operarea diviene così il luogo di incontro ideale per il dialogo tra diversi saperi e per la circolarità della conoscenza, imponendo la realizzazione di un sistema formativo nuovo e originale con un’ottica alla produzione audiovisiva e multimediale, e sia al tempo stesso un centro di ricerca dinamico e competitivo fondato sull’uso efficiente delle risorse, della creatività e delle idee originali.
Con lo sviluppo e alla comprensione della composizione dello e nello spazio, i giovani acquisiscono una padronanza della tecnologia, attraverso la progettualità in step ben definiti.
Osservare, ideare, rappresentare, comporre, definire e realizzare diventano a tutti gli effetti elementi salienti per rendere i partecipanti consapevoli che ogni impegno preso è un impegno da portare a termine. Le esperienze, il “learning-by-doing” e il “fare” diventano le condizioni fondamentali alla base della libertà e dell’energia creativa che deve essere indirizzata verso forme e codici precisi, sfociando nell’ideazione di forme espressive alternative, nonché nell’accrescimento di un bagaglio culturale sempre più rigoroso, considerando che ogni attività svolta si fonda su una solida transdisciplinarità, una metodologia e un approccio culturale che attraversi, utilizzando diversi linguaggi artistici e diverse tecniche di applicazione, competenze in più settori, proprio per l’urgenza di progettazione data dalla velocità con cui i nuovi media si sviluppano.

Ad operarea la creatività diviene un vero e proprio prodotto di collaborazione, con pratiche tese alla realizzazione di produzioni video, assetti grafici, meccanismi di linguaggio virtuale, arrivando ad una padronanza della tecnologia applicata alla richiesta attraverso la progettualità. Secondo gli ideatori, infatti, lavorare “su progetti precisi permetterà al giovane in fase di formazione di sperimentarsi, dalla fase dell’ideazione alla progettazione e presentazione” di un lavoro finito e competitivo, grazie a “competenze di alto livello tecnico e alla profonda capacità di elaborazione intellettuale” dove il “fare” diventa condizione necessaria.

info e contatti

referente: Elisa Marchesini
telefono: +39 3383544515
e-mail: operarea@gmail.com